Avio Valtellina S.p.a.

Avio Valtellina
Vola Valtellina
Aviosuperficie, Caiolo - Sondrio
 
 
 
HomepageAviovaltellinaStoria 

   AVIOVALTELLINA - STORIA


1983 Il Credito Valtellinese incarica la Societą Stelline di elaborare uno Studio di fattibilitą per il collegamento aereo della Provincia di Sondrio. Lo studio, che prende in esame diverse soluzioni e differenti ipotesi di collocazione territoriale della struttura aeroportuale, indica il territorio di caiolo come quello pił idoneo allo scopo.
1985 Dopo diverse presentazioni che suscitano l'interesse dell'opinione pubblica, delle Istituzioni e del mondo imprenditoriale, viene costituita la Societą Aviovaltellina SpA con un capitale sociale prevalentemente privato.
1986 Aviovaltellina SpA sipula con il Comune di Caiolo una prima Convenzione che le assegna in diritto di superficie per 30 anni un'area di 240.000 mq, ed inizia i lavori di realizzazione di una pista di 800 mt di lunghezza, con aree di sosta, un primo blocco di hangar ed una palazzina di gestione della struttura.
1987 La struttura, pochi giorni dopo la dichiarazione ufficiale di inizio della attivitą, costituisce la base logistica per le operazioni di soccorso durante l'alluvione che colpisce la Valtellina e nei mesi successivi.
1992 Viene approvato il Piano di Ricostruzione e sviluppo della Valtellina che prevede tra l'altro interventi di potenziamento dell'Aviosuperficie. Il Piano generale degli interventi di potenziamento viene approvato nel '94, mentre i progetti esecutivi delle prime opere vengono approvati nel '98.
1995 Sulla struttura viene collocata stabilmente la base dell'attivitą di elisoccorso per l'intera Provincia di Sondrio, e negli anni successivi la base dell'attivitą anticendio per il settore delle Alpi Centrali. A tal fine vengono realizzati un secondo blocco di hanhar ed una nuova palazzina per la gestione delle attivitą.
2002 Vengono completati i principali interventi di potenziamento, che vedono il prolungamento della pista a 1.050 mt., l'ampliamento dei piazzali per la sosta dei velivoli, la formazione di una piazzuola per l'atterraggio ed il decollo degli elicotteri dotata di segnalazione luminosa, la dotazione di adeguati mezzi ed attrezzature antincendio.
2005 Vengono realizzate opere integrative, quali lo spostamento ed il potenziamento della stazione di rifornimento carburanti avio, e viene programmata la realizzazione di strutture accessorie (pista di raccordo, nuova sala radio, nuovo piazzale con strutture per il ricovero di piccoli aeromobili, area camper e Club-house).
2006 Nel mese di Aprile viene rilasciata la Autorizzazione ENAC per lo svolgimento sull'Aviosuperficie dell'attivitą di trasporto pubblico passeggeri.